Black Fading

Black_Fading

Catalogo Black Fading Records

phoenix

Phoenix Can Die – “Amen

“Amen” è uno stato d’animo, il senso di oppressione che proviamo quando abbiamo poco spazio e sentiamo di non riuscire a starci dentro. Nove pezzi in cui la patina dell’universo digitale viene sporcata dal sudore delle performance live, dove batteria e chitarra si uniscono a synth e drum machine per trascinare l’ascoltatore direttamente dentro alla musica.

“Amen” è disponibile in tutti i negozi distribuito da Audioglobe e su tutte le maggiori piattaforme digitali, iTunes, Spotify, Amazon

drunken

Drunken Butterfly – “CODEC_015

Pasolini riletto in chiave Rock, le miserie della povera Italia, la tragedia del G8 di Genova,l’America padrona del mondo, furioso Post Punk mescolato all’Elettronica. Tutto questo è CODEC_015 dei Drunken Butterfly, dal 25 Settembre 2015 nei negozi di dischi distribuito da Audioglobe e gli store digitali, iTunes, Amazon

go_flamingo

Go Flamingo! – “Flashover

Autori di un articolato post-punk dalle tendenze anglofile, assai coinvolgente nel miscelare ritmi ipnotici, armonie chitarristiche e cantati evocativi, i Go Flamingo! tornano sulla scena discografica con Flashover.

Il disco è disponibile in tutti i negozi distribuito da Audioglobe e su tutte le maggiori piattaforme digitali, iTunes, Spotify

piu_rivolta

Più Rivolta

Più Rivolta è il progetto solista di Gianluca Panaccione, ex voce degli ZeroLab Station che dà vita ad un album sulle periferie “globali”.

Le sonorità, di matrice prevalentemente elettronica, sono caratterizzate da forti contaminazioni drum & bass, dubstep, ecc, mentre i beat, le ritmiche, come gli stessi contenuti, rimandano ad un Hip Hop pionieristico.

ibrido_xn

Ibrido XN – “Stupidi Umani

Attuali come un ingorgo automobilistico nell’odioso traffico cittadino, ci stupiscono per la severità della loro scrittura, per la lucidità delle loro analisi su informazione, comportamento, paura delle catastrofi, paura dell’altro, indifferenza (vero motore dei pensieri degli Ibrido_xN), uso/abuso dei precetti cristiani e alienazione. Interessante la riscrittura dell’Ave Maria in chiave: “Scusa, madre di Dio, se esisto ma tant’è. Fattene una ragione”.

domina

Domina Noctis – “Migrations of Souls

Con “Migration of Souls” i Domina Noctis fanno un ulteriore passo in avanti migliorando il livello della produzione, della scrittura e dell’esecuzione dei brani, sfornando un full lenght di livello e respiro Internazionali. Nove canzoni che coinvolgono l’ascoltatore dall’inizio alla fine. Atmosfere rock/metal dalle tinte oscure, scenari melanconici e notturni ma anche momenti più romantici e pieni di pathos.

disci

Disciplinatha – “Tesori della patria”

“Tesori della Patria” è il box antologico dei Disciplinatha, una delle band più  originali e complesse del panorama musicale italiano degli anni ’80/’90.

s-m-s

S.M.S. Miro Sassolini – “Da qui a domani

“Da qui a domani” è un racconto in versi concepito non per la musica ma in musica, anzi, in parola – voce – musica: una contaminazione di elementi che si modellano l’uno nell’altro in un processo creativo, sperimentale ed innovativo in cui agiscono tre identità biostoriche prima che artistiche, tre modi differenti di ‘sentire’ lo stesso oggetto, che da questo ‘sentire’ viene volta per volta trasformato. L’operazione si tiene sul dialogo fra parola, voce e musica, che per scelta stilistica si armonizzano ma mai si fondono, restando sempre soggettività differenti all’interno di uno stesso coro.

Scroll to Top