nuke 28 febbraio

Venerdì 28 Febbraio si terrà la seconda semifinale che decreterà gli ultimi 2 gruppi che si scontreranno nella finale del 15 marzo.

HEADLINERS

I Red Summer Tape sono una di quelle band che in troppi dovrebbero conoscere ma che dalle nostre parti molti ne ignorano l’esistenza. Precursori di tutto il movimento new punk rock con suoni massicci ma melodie sempre catchy, potrebbero stare benissimo in tour bus con gli A day to remember a bere birre e girare il mondo. La loro attività live ha sfondato le barriere italiane arrivando fino in Siberia e Russia, e adesso sono in piena promozione del loro ultimo album ERGASM (City Street records).
Band sicurezza totale sul fronte live show sono invece i perugini Locked In, in attività dal 2007 e approdati su “This is core music” per il release della loro ultima fatica: REBELLION.
Qui non troverete tematiche svagate e ritornelli melodici, i nostri infatti sono delle autentiche bombe HC metal in stile Sick of it all, Comeback kid e The ghost inside.

CONTEST

*THE DUMPLING PARADOX*
Questo trio di autentici geni musicali/malati di mente, propone un “metal” sperimentale per intenditori del genere, con inserti di qualsiasi strumento esistente possibile grazie all’uso smodato di synth. L’effetto è stato gradito talmente tanto dal pubblico della prima eliminatoria che questa band si è aggiudicata i voti di moltissime mani presenti per altre band, ciò significa che i TDP stupiscono e ricevono consensi immediati, cosa rara in un panorama ormai sovraffollato e standardizzato su inutili etichette.

*DROP THE DISCO*
Una delle band più sotto torchio e criticate dell’ultimo anno a Bologna. Genere commerciale, cantato italiano, video di cover…cosa possiamo dire? LI AVETE VISTI LIVE? Questi 5 non sono i fighettini della “BoloBene” che possono sembrare a prima vista, saliti sul palco possono tranquillamente cancellare le esibizioni del true metallaro puzzolente già al primo pezzo. Tecnica di alto livello, presenza scenica compatta, pezzi che filano lisci senza sbavature. Se è la violenza sonora e la crosta sotto l’ascella che cercate, non è qui che dovete guardare; se è una band seria, SI.

*EX CINERE RESURGO*
Botte da orbi, questo è la parola che si può usare per descrivere gli EXCR. Noti ai molti, sconosciuti a pochissimi, sono nati nel 2010 e da allora martellano incessantemente i palchi italiani con alcune delle band più spaccaculo di sempre a livello mondiale (Bleeding through? Counterparts? Vi dicono niente?). Belle parole non servono, arrivano a ZR in eliminatoria e suonano davanti a un tappeto di persone con suoni da paura. Corna in alto, voto preso, eccoli qui per voi in semifinale! Semplice e chiaro.

*SEVEN DEADLY SINS*
I novellini della scena. Nessuno sapeva chi fossero e da dove venissero, ma con un misto di metalcore e thrash metal spezzacollo hanno dimostrato a tutti un’invidiabile coesione che band ben più rodate o veterane non hanno. Vedremo se sapranno fare un altro salto di qualità per la semifinale e se potranno approdare all’ambito ultimo step di questo contest.

Scroll to Top